Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. 
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.

optionen handel.

Chiesa della Madonna dell’Assunta

Stampa

Chiesa dell'AssuntaQuesta chiesa, a navata unica, più volte restaurata nel corso dei secoli, è ubicata in piazza Fontana; ha un impianto tipicamente barocco; è datata 1792 ma in realtà è molto più antica.
Sull’arco trionfale troneggia l’iscrizione: ASSUMPTA EST MARIA IN COELUM / FRATRES R.D. IAN. CRAT.  F.  A.D. MDCCLII. 
L’altare, in marmo, è attribuito alla Scuola nolana (seconda metà del XVIII sec.); la tela centrale del soffitto, raffigurante l’“Assunzione della Madonna, sorretta da angeli, con i santi Antonio da Padova (a sinistra) e Maria Maddalena (a destra) e con due angeli che portano la pisside alla Maddalena” (prima metà del ‘700)  è attribuita ad Angelo Michele Ricciardi(1682-1753).
47 stalli corali, disposti su due file, fatto raro nelle chiese laicali, ricoprono le pareti laterali della navata dall’ingresso al presbiterio, sono sicuramente opera di una “bottega” locale (quella di Antonio Ferraro?); gli schienali sono delimitati da semplici lesene, prive di capitello, e sono ornati al centro da cornici mistilinee; al di sopra della trabeazione un ventaglio alternato a vasi torniti in corrispondenza degli schienali e delle lesene.
Cantoria e organoLa cantoria ad andamento concavo-convesso, è divisa in sei pannelli a riquadri mistilinei è attribuita ad una bottega di falegnami intagliatori attivi nel Vallo di Lauro (databile dopo il 1792).
Sotto la cantoria, al centro di un ovale decorato da robuste volute, è raffigurato un  Angelo reggicartiglio (sec. XVIII); l’opera, realizzata contemporaneamente al soffitto e alla tela centrale della chiesa (metà del secolo XVIII), è attribuita alla Bottega di Michele Ricciardi .
Sul cartiglio: ASSUMPTA EST MARIA IN COELUM GAUDENT ANGELI
L’organo, databile dopo il 1752, in pessimo lo stato di conservazione.
Stupenda è la statua lignea policroma dell’Assunta, dai caratteri stilistici cari alla statuaria sacra napoletana (fine XVII sec.), attribuita a Nicola Fumo di Baronissi (1645 ? – 2 luglio 1725) o a Giacomo Bonavita, detto il “Capoccia” di Lauro (Lauro di Nola, ? – 1656); fu commissionata dalla Confraternita della B.V. Assunta, che, nel 1615 era ospitata nella chiesa di san Fortunato; sempre dalla Confraternita la statua fu coronata  dopo il 1752 (?).
Il 12 agosto del 2000 è stata nuovamente incoronata dall’arcivescovo di Capua, mons. Schettino.

Area riservata

Bussola Trasparenza

Privacy e note legali

Comune di Taurano | Via Acquaro, 6 - 83020 Taurano (Av) | Codice fiscale 80006470647 | P.IVA 00531540649 | Tel. 081.824.04.33 | Fax 081.824.00.92
Credits to pHpiSoft.it

Saturday the 25th.