Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. 
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.

Tradizioni artigianali

Stampa

Portale d’ingresso dell’Abbadia di Sant'AngeloUna volta a Taurano, oltre alla agricoltura di sussistenza (grano, uva, ulivo,frutta, fichi d’india, frutta secca), erano molto diffuse attività artigianali come l’intaglio, la lavorazione del legno, del ferro e del tufo nero; attività oggi quasi del tutto scomparse.
Basti pensare ai  vari portali tufacei (Abbadia di s: Angelo, convento, chiesa dei santi Sebastiano e Rocco ecc..) o lapidei (Chiese del Rosario e dell’Assunta, abitazioni private lungo via Bellini, via Chianca, via delle Palme e s. Antonio Abate ), ai raffinati arredi religiosi (seggi corali, leggii, pulpiti, altari lignei, banchi)  o domestici (comò, comodini, letti, cristalliere, credenze, tavoli, sedie, armadi), alle numerose statue di legno collocate nelle chiese di Taurano e del Vallo di Lauro, che offrono una testimonianza di gusto artistico e di valori spirituali.
Solo per fare qualche nome: Giovan Battista Ferraro, allievo del Merliano (sec.XVI), Geronimo Ferraro (sec.XVI), Antonio Ferraro (allievo del “Capoccia”, sec. XVIII ), Ferruccio Fedeli, nato a (S. Elpicio, in provincia di Ascoli Piceno il 17-4-1882 / Taurano il 30-12-1961); Graziano Corrado e Rega Pellegrino (XX sec.).

Area riservata

Privacy e note legali

Comune di Taurano | Via Acquaro, 6 - 83020 Taurano (Av) | Codice fiscale 80006470647 | P.IVA 00531540649 | Tel. 081.824.04.33 | Fax 081.824.00.92
Credits to A Software Factory Srl

Friday the 14th.